Attestazione dell’organo amministrativo circa l’esistenza delle condizioni di cui all’art. 37 del Regolamento Consob n. 16191/07

L’art. 37, comma 1, della Delibera Consob n. 16191/07 (Regolamento Mercati), relativamente alle condizioni che inibiscono la quotazione di azioni di società controllate sottoposte all’attività di direzione e coordinamento di altra società, dispone che: “Le azioni di società controllate sottoposte all’attività di direzione e coordinamento di un’altra società non possono essere ammesse alle negoziazioni in un mercato regolamentato italiano ove tali società: a) non abbiano adempiuto agli obblighi di pubblicità previsti dall’articolo 2497-bis del Codice civile; b) non abbiano un’autonoma capacità negoziale nei rapporti con la clientela e i fornitori; c) abbiano in essere con la società che esercita la direzione unitaria ovvero con altra società del gruppo a cui esse fanno capo un rapporto di tesoreria accentrata, non rispondente all’interesse sociale. La rispondenza all’interesse sociale è attestata dall’organo di amministrazione con dichiarazione analiticamente motivata e verificata dall’organo di controllo; d) non dispongano di amministratori indipendenti, in numero tale da garantire che il loro giudizio abbia un peso significativo nell’assunzione delle decisioni consiliari. Ai fini della valutazione dell’indipendenza e dell’adeguatezza del numero dei predetti amministratori si fa riferimento ai criteri generali stabiliti dalle società di gestione dei mercati regolamentati, tenuto conto delle migliori prassi disciplinate dai codici di comportamento redatti dalle medesime società o da associazioni di categoria”.

Il Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A al punto n. 13 dell’art. 2.6.2. espressamente sancisce che: “Le società forniscono al mercato, in occasione dell’approvazione del bilancio di esercizio, nella relazione sulla gestione, attestazione dell’organo amministrativo circa l’esistenza o meno delle condizioni di cui all’art. 37 del Regolamento Consob n. 16191/07”.

Il Consiglio di Amministrazione del 10 febbraio 2010 ha verificato, come tra l’altro già avvenuto nel corso dello scorso anno, che Snam Rete Gas S.p.A soddisfa i requisiti elencati dal comma 1 dell’art. 37 della Delibera Consob 16191/07 per l’ammissione delle azioni di società controllate sottoposte all’attività di direzione e coordinamento di un’altra società alle negoziazioni in un mercato regolamentato italiano in quanto: a) ha adempiuto agli obblighi di pubblicità previsti dall’articolo 2497-bis del Codice civile; b) ha un’autonoma capacità negoziale nei rapporti con la clientela e i fornitori; c) ha in essere con la controllante Eni S.p.A, un rapporto di tesoreria accentrata rispondente all’interesse sociale; d) il Consiglio di Amministrazione si compone di nove membri di cui cinque posseggono i requisiti di indipendenza stabiliti per i sindaci dall’articolo 148, comma 3, del D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e dall’art. 3 del Codice di Autodisciplina.

Il Consiglio di Amministrazione ha, altresì, attestato la rispondenza all’interesse sociale del rapporto di tesoreria accentrata in essere tra Snam Rete Gas S.p.A e la controllante Eni S.p.A in quanto tutte le operazioni di tesoreria e di finanza vengono definite in completa autonomia da Snam Rete Gas ed effettuate a condizioni di mercato.

Tale attestazione è stata confermata dal Collegio Sindacale.