Gestione e manutenzione

Il sistema di dispacciamento gas e controllo del trasporto

Il dispacciamento di Snam Rete Gas, ubicato in San Donato Milanese, provvede al monitoraggio ed al controllo a distanza dell’esercizio della rete di trasporto, ricevendo dati da circa 3.000 impianti, di cui oltre 1.500 telecomandati, dislocati lungo la rete Snam Rete Gas e in alcune delle reti estere collegate. Con l’impiego di specifiche applicazioni software, i dati raccolti consentono, sulla base anche di dati storici di consumo e delle previste condizioni climatiche, di formulare previsioni a breve termine della domanda di trasporto e di simulare ed ottimizzare i flussi di gas nella rete. Il dispacciamento ha ottenuto nel giugno 2009 la conferma della certificazione ISO 9001 - 2008.

L’andamento climatico dell’inverno 2008-2009 è stato sostanzialmente in linea con le previsioni effettuate dalla Società; a consuntivo l’inverno è risultato leggermente più caldo della media degli ultimi 40 anni.

Tra il 7 ed il 20 gennaio 2009, a seguito della crisi nei rapporti tra Russia ed Ucraina, motivata da disaccordo sulle condizioni economiche per l’acquisto di gas da parte dell’Ucraina e sul costo del trasporto attraverso l’Ucraina del gas destinato alle nazioni dell’Europa occidentale, il flusso di gas in ingresso a Tarvisio si è ridotto quasi a zero. Questo ha richiesto l’utilizzo molto intenso degli stoccaggi ed ha indotto il Comitato di Emergenza guidato dal Ministero dello Sviluppo Economico a richiedere la momentanea massimizzazione dell’uso della capacità di trasporto delle altre importazioni (fino alla fine del mese di febbraio 2009).

La situazione ha richiesto uno stretto coordinamento tra Snam Rete Gas e Stogit ed una gestione della rete particolarmente attenta. Durante tutto il periodo della crisi, che ha causato la mancata consegna dalla Russia di poco più di 1,1 miliardi di metri cubi, sono stati rispettati tutti gli impegni nei confronti degli shipper.

La misurazione del gas

La misurazione del gas in ingresso alla rete del sistema di trasporto di Snam Rete Gas avviene in circa 80 impianti di misura gestiti dalla stessa Snam Rete Gas o dall’operatore del sistema di monte. La misurazione del gas riconsegnato avviene in circa 7.000 impianti di proprietà dei clienti finali o dei distributori; di questi impianti oltre l’85% è collegato ad un sistema di telelettura.

La determinazione della composizione del gas riconsegnato, che consente, in particolare, la determinazione dell'energia associata ai volumi, avviene invece attraverso circa 150 apparecchiature di rilevamento (gascromatografi) collocate nei punti significativi della rete. A novembre 2009 si è concluso l’iter per la certificazione secondo ISO 9001 - 2008 del processo di Misura Gas di Snam Rete Gas. Tale certificazione è stata conferita ufficialmente nel gennaio 2010.

Manutenzione ed ispezione delle infrastrutture

Le infrastrutture di trasporto di Snam Rete Gas sono gestite da 8 Distretti, con funzioni di supervisione e controllo delle attività di 55 Centri di manutenzione distribuiti su tutto il territorio nazionale, e da un’unità centrale che coordina l’attività delle 11 centrali di compressione collocate lungo le principali linee di trasporto della Rete Nazionale.

I Centri e le Centrali hanno il compito di garantire l’esercizio, la manutenzione e il controllo dell’intera infrastruttura, nel rispetto delle vigenti normative sulla sicurezza e sulla tutela ambientale. Il controllo della rete avviene attraverso verifiche della protezione elettrica (protezione catodica) delle condotte, controlli aerei e di superficie ed ispezioni geologiche.

La rete di gasdotti e le centrali di compressione sono soggette a programmi di manutenzione ciclica, programmata e “on condition” allo scopo di prevenire anomalie e malfunzionamenti. L’ispezione interna delle principali condotte avviene mediante l’utilizzo di dispositivi che permettono di rilevare le condizioni generali delle condotte ispezionate, di individuare eventuali anomalie, difetti di fabbricazione o azioni corrosive in atto. Le turbine a gas delle centrali di compressione sono oggetto di ispezione per rilevare eventuali difetti alle parti rotanti e alle camere di combustione. I risultati di tali rilievi vengono utilizzati per definire gli eventuali interventi mirati di manutenzione e riparazione. Le operazioni di manutenzione ciclica vengono programmate con il supporto di un sistema informativo che consente l’ottimizzazione dell’operatività delle squadre di manutenzione.

In tale ambito, e allo scopo di garantire alle unità operative uno strumento adeguato finalizzato alla gestione dei dati cartografici e tecnici inerenti al processo in oggetto, è stato realizzato un processo di integrazione dei sistemi informativi tecnici che, integrati con il programma di manutenzione delle attività cicliche e con il sistema di workforce mobile management, consente il monitoraggio dell’intero ciclo manutentivo aziendale.

Snam Rete Gas - I Distretti


NORD OCCIDENTALE, NORD, NORD ORIENTALE, CENTRO ORIENTALE, CENTRO OCCIDENTALE, SUD ORIENTALE, SUD OCCIDENTALE, SICILIA