Rapporti con gli Stakeholder

Stakeholder Engagement

Il sistema di Engagement di Snam Rete Gas è articolato su tutti i livelli aziendali. La Società mantiene rapporti costanti di collaborazione con investitori, enti, istituzioni ed imprese con l’intento di offrire un servizio coerente alle necessità ed ai piani di crescita locali e nazionali e mette a disposizione le proprie conoscenze per favorire lo sviluppo delle attività, volte al miglioramento continuo dell’affidabilità degli impianti e della qualità dei servizi offerti dando priorità per la sicurezza e la salute dei propri collaboratori interni ed esterni.

Alla fine del 2010, per comprendere le caratteristiche e gli interessi dei vari soggetti ed entità che gravitano intorno al business, è stata avviata l’attività “mappatura degli stakehoder“, con l’obiettivo di rilevare in modo organico le categorie dei soggetti le cui opinioni o decisioni, atteggiamenti o comportamenti, possono oggettivamente favorire od ostacolare il raggiungimento di uno specifico obiettivo della Società in base al loro livello di interesse o influenza. Un’indagine ritenuta ancora più necessaria alla luce del nuovo perimetro societario dopo l’acquisizione di Italgas e Stogit.

Con questa attività ci poniamo l’obiettivo di identificare tutti gli Stakeholder, suddividendoli per diverse categorie di rilevanza. Nei prossimi anni, sulla base dell’individuazione degli stakeholder e sull’analisi della loro rilevanza saranno sviluppati focus group, indagini e analisi mirate per dar vita ad iniziative più specifiche di coinvolgimento coerenti con gli obiettivi societari.

Azionisti e investitori istituzionali

Snam Rete Gas, fin dalla quotazione sul mercato azionario (dicembre 2001), ha operato per costruire una propria identità di “corporate” che esprimesse, anche nelle forme di comunicazione finanziaria, gli obiettivi e lo spirito del management della Società. Snam Rete Gas si è caratterizzata per la trasparenza nei rapporti con gli investitori e la comunità finanziaria, investendo nella comunicazione esplicita degli obiettivi e dei risultati ottenuti, al fine di consentire agli azionisti e al mercato finanziario di valutare tutte le leve di creazione di valore della Società.

Secondo le valutazioni espresse dalla Comunità finanziaria, Snam Rete Gas è una Società che ha un limitato profilo di rischio industriale e finanziario e che, operando in un contesto regolatorio stabile e trasparente, garantisce visibilità dei risultati e dei flussi di cassa futuri.

Anche il 2010 è stato caratterizzato da un’intensa comunicazione finanziaria da parte del management della Società, che si è sostanziata in circa trenta road show, nelle maggiori piazze finanziarie europee, nord americane e giapponesi, finalizzati ad incontrare azionisti e investitori istituzionali. A questo si sono aggiunte riunioni dedicate (one to one) con circa 160 investitori e circa venti riunioni con più investitori (group meetings).

Il 12-13 ottobre 2010 si è svolto l’evento dell’Outdoor Investor days, durante il quale si è tenuto l’incontro tra il top management e gli investitori istituzionali e, per la prima volta, anche con una rappresentanza degli investitori individuali. Per un più ampio coinvolgimento di quest’ultima categoria di investitori, è stato inoltre organizzato un incontro, nella sede di San Donato Milanese, tra l’Amministratore Delegato e il Direttore Generale con una rappresentanza dei piccoli azionisti, cui è seguita una visita al centro di dispacciamento.

Questo evento è coerente con la strategia di maggiore attenzione nei confronti dei piccoli azionisti, per un loro più ampio coinvolgimento, anche attraverso il supporto di nuovi strumenti di informazione resi disponibili sul sito web della Società. In aggiunta alle novità introdotte nel 2009 (“Financial Market’s Review” e “News&Facts”), nel 2010 è stata pubblicata on-line la “Guida all’azionista”, rivolta anche in questo caso principalmente agli investitori individuali, per permettere di vivere attivamente l’investimento in Snam Rete Gas.

L’impegno verso la tematica della sostenibilità ha trovato riscontro, da parte delle Agenzie di rating sulla responsabilità sociale delle imprese, con la conferma, nel corso del 2010, dell’inclusione della Società nei principali indici etici internazionali, il Dow Jones Sustainability World Index, il FTSE4Good, gli “ECPI Ethical Indexes”, l’Ethibel Investment Register and Sustainability indexes.

Nel corso del 2010, la Società ha inoltre partecipato a numerosi, altri, assessment, richiesti da Banche d’affari, intermediari finanziari e società di rating internazionali, per monitorare l’impegno di Snam Rete Gas sul tema della responsabilità sociale e ambientale.

Comunità e territorio

Snam Rete gas, coerentemente con i principi di sviluppo sostenibile e con i propri piani di crescita strategica realizza interventi di carattere sociale e culturale. La Società è impegnata in un dialogo continuo e fattivo con le comunità del territorio in cui opera. Coopera con le autorità a livello locale e nazionale, partecipa ai lavori di numerose associazioni e comitati mettendo a disposizione il proprio impegno e le proprie competenze per favorire miglioramenti nel campo della responsabilità sociale d’impresa.

Nel 2010, sono state implementate le iniziative attraverso diversi interventi che hanno visto coinvolte le scuole, la cittadinanza e le associazioni ambientaliste di alcuni territori dove sono ubicati i nostri impianti.

In particolare è stata attivata un’iniziativa, rivolta agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori denominata “Tutto giù per Terra” il cui obiettivo è quello di far conoscere le attività, l’impegno sostenibile e in particolare le pratiche virtuose dei ripristini ambientali cui Snam Rete Gas dedica una particolare cura e attenzione. A questi incontri hanno partecipato anche i rappresentanti locali di Legambiente che hanno a loro volta illustrato le finalità dell’attività dell’associazione e le sue svariate iniziative nell’ambito ambientale. Per favorire il coinvolgimento e la partecipazione degli studenti sono stati realizzati adeguati strumenti di comunicazione.

Per favorire la trasparenza e il dialogo con la comunità è stata inoltre ampliata anche l’iniziativa denominata un “Giro in Centrale” che ha visto l’apertura di alcuni impianti alla cittadinanza, alle scuole e agli stakeholder sul territorio. In queste visite guidate le scolaresche e la popolazione locale hanno potuto conoscere da vicino e dalle parole dei tecnici un’importante realtà industriale presente sul loro territorio. Gli impianti aperti sono stati le centrali di compressione gas di Messina e Poggio Renatico (FE) e i siti di stoccaggio di Bordolano (CR), Minerbio (BO) e Sabbioncello (FE).

Nel corso dell’anno sono proseguiti gli incontri istituzionali con i rappresentanti degli Enti locali e delle amministrazioni pubbliche presenti sul territorio orientati alla ricerca di una sempre maggiore condivisione e partecipazione degli stakeholder locali alla scelte strategiche aziendali. In quest’ottica vanno segnalati gli incontri pubblici con la cittadinanza di Cortemaggiore e Besenzone in provincia di Piacenza per presentare e discutere l’avvio del Progetto Pilota che Stogit ha in programma per l’iniezione e il sequestro di CO2 nel giacimento di Cortemaggiore, e sul territorio di Porto Venere, sede dell’impianto di rigassificazione di gas naturale liquefatto di proprietà di GNL Italia.

Clienti e Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas

Da sempre Snam Rete Gas dedica particolare attenzione al rapporto con i clienti volto a soddisfare le diverse esigenze derivanti dall’evoluzione del mercato del gas. L’attività è svolta mediante il monitoraggio dei bisogni dei clienti e con l’individuazione e successiva introduzione di strumenti e procedure che facilitano l’accesso ai nostri servizi.

Le attività operative e commerciali sono svolte con sistemi informatici sempre più evoluti, con applicativi che viaggiano anche su sistemi WEB, e consentono inoltre un elevato grado di automazione nella gestione dei diversi contratti. Questi sistemi vengono di volta in volta implementati per migliorare la comunicazione con i clienti. In questo modo inoltre ottemperiamo alle Delibere emesse dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas che regola i nostri servizi.

I rapporti con l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas rivestono un ruolo fondamentale per chi opera nel business energetico. Nel corso degli anni, Snam Rete Gas ha instaurato con l’Autorità un rapporto costruttivo e di fattiva collaborazione, mantenendo continuamente un ruolo propositivo e fornendo numerosi elementi a supporto dell’evoluzione del quadro normativo nel settore del gas naturale. In particolare ha sempre apportato un significativo contributo nei processi di consultazione per la definizione delle delibere, provvedendo a supportare l’Autorità in ogni richiesta di informazioni, anche attraverso tavoli di lavoro e specifici incontri tecnici.

La riorganizzazione societaria, a seguito del processo di acquisizione di Italgas e Stogit, ha già reso e renderà ancora più dinamico questo rapporto che vede non più quattro Società distinte ma un solo grande soggetto che in virtù della sua dimensione e del patrimonio di conoscenze intersettoriali è in grado di dare risposte complete, efficaci e coerenti alle problematiche che l’integrazione dei mercati energetici porrà nei prossimi anni.

Fornitori

Le attività di approvvigionamento di beni, lavori e servizi di Snam Rete Gas vengono effettuate dalla funzione Supply Chain attraverso un modello centralizzato di erogazione delle prestazioni nei confronti delle società operative.

Snam Rete Gas adotta una prassi di approvvigionamento basata su trasparenza, imparzialità e responsabilità, nel rispetto della libera concorrenza e perseguendo il raggiungimento di obiettivi economici e di performance anche di lungo periodo.

Le nostre attività sono da sempre improntate al rispetto e alla tutela dei diritti umani e del lavoro, alla salvaguardia dell’ambiente e alla ricerca di un modello di sviluppo sostenibile. Principi che vogliamo diffondere a tutti i nostri interlocutori.

In questo ambito richiediamo ai fornitori l’adesione al Modello 231 ed ai principi del Codice Etico di Snam Rete Gas, il rispetto della normativa in tema di sicurezza sul lavoro, di tutela della salute, di salvaguardia ambientale, nonché il rispetto degli standard internazionali in materia di diritto del lavoro.

Abbiamo avviato un’attività di raccolta e analisi capillare delle valutazioni sulla qualità delle prestazioni, sugli aspetti di salute, sicurezza, ambiente e qualità e sul comportamento dei nostri fornitori; stiamo perfezionando i criteri di Vendor Rating per ampliare la percentuale dei fornitori valutati. In caso di prestazioni negative del fornitore o al verificarsi di episodi di negligenza vengono attivate azioni verso il fornitore che vanno dalla segnalazione fino alla revoca della qualifica.

Nel 2010 gli ordini del gruppo hanno visto oltre 1.430 fornitori assegnatari di almeno un contratto con un procurato complessivo pari a circa 1.470 milioni di euro.